Conte di Cavour

FAQ

L’oggetto in vendita è nuovo?

No, il Conte di Cavour 2 vende SOLO ricambi usati, ma si tratta sempre di ricambi originali e smontati da auto con al massimo 10-20.000 km, quindi in perfetta efficienza.

 

C’è garanzia sui ricambi?

Ovviamente sì! Proprio perché si tratta di ricambi con pochi km di percorrenza, siamo in grado di garantirne la perfetta funzionalità, e quando capita un ricambio difettoso possiamo sostituirlo con analogo se disponibile, o altro, se di interesse del cliente, oppure effettuare il rimborso. Tutto questo, chiaramente, a patto che il difetto non derivi da una cattiva installazione e che sia reso INTEGRO E NON MANOMESSO.  Non ci saranno eccezioni.

 

Quanto dura la garanzia?

Trattandosi di ricambi usati la garanzia dura 10 giorni, cioè il tempo necessario all’immediato montaggio e verifica di funzionalità. Non possiamo ovviamente dare 1 o 2 anni di garanzia in quanto non viene pagato il prezzo del prodotto nuovo.

 

Quanto tempo passa da quando pago l’oggetto a quando questo viene spedito?

Proprio per cercare di accontentare al massimo il cliente, e non solo con la qualità del ricambio, il Conte di Cavour 2 spedisce il 99% dei ricambi il giorno successivo alla ricezione del pagamento, tranne ovviamente per i pagamenti effettuati di venerdi e sabato, per i quali la spedizione verrà effettuata il lunedì successivo.

 

Posso ritirare e pagare i ricambi di persona?

Il Conte di Cavour 2 non ha un negozio ma solo magazzino ricambi: quindi, ritiro e pagamento in sede sono possibili, ma bisogna concordare prima con Claudio giorno e orario.

 

Con che modalità viene effettuata la spedizione dell’oggetto acquistato?

La spedizione viene eseguita come richiesto dal cliente, con pacco postale normale o celere e, se richiesto,  assicurato. Le spedizioni di oggetti voluminosi vengono normalmente gestite con corriere: in questo caso il relativo costo viene pagato dall’acquirente direttamente al corriere al momento della consegna, mentre l’oggetto deve essere pagato anticipatamente direttamente al Conte di Cavour 2.

 

Posso pagare in contrassegno?

No, non facciamo più spedizioni in contrassegno in quanto troppe volte in passato si è verificato che l’acquirente non ritirasse il pacco per motivi da noi indipendenti. Per noi questo significava aver lavorato per nulla e aver pagato il costo della spedizione due volte (andata e ritorno del pacco). Non si fanno eccezioni a questa regola.

 

Accettate pagamenti rateali?

No, però se un oggetto interessa, possiamo, previo pagamento di una caparra e concordando il periodo del ritiro, tenere da parte l’oggetto per il cliente, e spedirlo al completamento del pagamento.

 

Accettate permute?

Tendenzialmente no. Avendo la possibilità di avere e offrire ricambi con pochissimi km, non ha per noi senso acquistarne altri che raramente possono competere qualitativamente con i nostri; tuttavia, chiedere non costa nulla, e se ciò che offrite ci interessa cercheremo di trovare un accordo. Resta inteso comunque che, come noi possiamo emettere regolare fattura del vostro acquisto, ci serve fattura di ciò che acquistiamo, anche per poter dimostrare all’occorrenza la lecita provenienza dei ricambi che abbiamo in casa.

 

Posso avere fattura del mio acquisto?

Ovviamente sì, ma dovete richiedercela contestualmente all’acquisto fornendo il codice fiscale se siete privati, oppure codice fiscale e partita IVA se siete ditte individuali, oppure solo partita IVA se come impresa avete solo questa.
Ai sensi dell’art. 2 lettera o) del 21.12.1996 n. 696 modificato dall’art.10 del Dpr del 30.12.1999 n. 544 dal 01.01.2000, le cessioni di beni poste in essere da soggetti che effettuano vendite per corrispondenza non sono soggette all’obbligo di certificazione tramite scontrino - ricevuta fiscale.